Reggio Calabria
 

'Ndrangheta: la guerra a presunti boss e affiliati di Klaus Davi continua, è la volta di Carmelo Iaria

Non si ferma la 'guerra' ai presunti boss e affiliati della 'Ndrangheta di Klaus Davi, che si è appena candidato sindaco a Reggio Calabria. In questi giorni Davi (che collabora con numerose testate nazionali e che ha appena rinnovato il proprio contratto con il gruppo Mediaset) ha realizzato un servizio sull'incontro con Carmelo Iaria, uomo con precedenti per narcotraffico. Klaus Davi si è recato - completamente solo - nel quartiere di San Giorgio Extra di Reggio per intervistare Iaria: "Non sono come certi politici che pretendendo anche 100 agenti al loro seguito, magari anche solo per fare shopping. Le forze dell'ordine, che in Calabria sono le migliori del mondo, andrebbero usate per contrastare il crimine e non per alimentare l'ego dei Satrapi di Calabria". Davi, poi, sull'incontro con Iaria ha aggiunto: "Ci siamo incontrati sulla rampa delle scale di casa sua e non ha voluto rispondere alle domande, accompagnandomi all'uscita. Ha un look molto curato. Infatti molti suoi compari che non lo amano me lo indicano come una sorta di 'fashion victim', famoso per le sue vasche in Corso Garibaldi alla guida di bici assistite all'ultima moda".

Il serivio è visibile al link