Reggio Calabria
 

Coldiretti, eletto il Consiglio Direttivo della sezione comunale di Gioia Tauro (RC)

Eletto il Consiglio Direttivo della sezione comunale di Gioia Tauro (RC), con a capo il presidente Pietro Catalano di 36 anni, imprenditore agricolo professionale titolare di un'azienda olivicola di circa12 ettari.
Assume la carica di Vice presidente Maria Letizia, Lipari già finalista regionale del Concorso Oscar Green nel 2015 per la categoria Fare Rete, che si occupa di formazione e sviluppo locale nonché titolare d'impresa in quanto ideatrice di una linea cosmetica nata da un progetto strategico di valorizzazione e recupero delle Prugne di Terranova Sappo M.
Il Consiglio Direttivo è composto da Michele Straputicari, Giuseppe Chiaro, Alessandro Alessi, tuti imprenditori agricoli operanti nell'area della Piana di Gioia Tauro.

Il Direttore Pietro Sirianni ha ribadito l'importanza di un presidio dirigenziale nel territorio di Gioia Tauro, determinante per l'agricoltura e soprattutto nella difesa del Made in Italy, considerato che gran parte del falso di quest'ultimo raggiunge le nostre tavole passando proprio dal porto di Gioia Tauro.
Il Presidente Stefano Bivone, ha ribadito invece la necessità che ha questa sezione per lavorare da subito per affrontare le problematiche del caporalato, dell'ospitalità degli immigrati e della valorizzazione di colture emergenti come melograno, frutti di bosco, senza trascurare le colture olivicole, di anactidia e agrumicole che caratterizzano da sempre il territorio della Piana.

L'importanza strategica del territorio della Piana di Gioia Tauro è stata da sempre ribadita anche dal Presidente Pietro Molinaro, in quanto un'area di grande interesse per la nostra regione legata inscindibilmente alle sue produzioni agricole con un valore storico, sociale e economico intrinseco, di straordinaria rilevanza insieme alla sua posizione nel Mediterraneo.
Pertanto come sezione Comunale Coldiretti si pone l'impegno a vigilare ed essere presenti sul territorio, con proposte e misure fatte soprattutto di buone imprese, buon lavoro, e buoni prodotti.
Soddisfazione espressa dal Presidente Pietro Catalano che ha comunicato la piena disponibilità e il suo impegno nell'incarico conferitogli.