Cosenza
 

Cosenza, chiude la Stagione del More con Piccola Società Disoccupata

Un affresco sul mondo del lavoro nella società postindustriale. A tracciarlo è la compagnia piemontese ACTI Teatri Indipendenti, a Cosenza con Piccola Società Disoccupata per chiudere un'altra Stagione del More, domenica 18 marzo alle ore 20.30.
Il progetto, ideato e diretto da Scena Verticale in partenariato con il Comune di Cosenza, la Regione Calabria e il MiBACT, ospita al teatro di via Oberdan la commedia diretta da Beppe Rosso, che lo vede anche interprete accanto a Ture Magro e Barbara Mazzi.

Tre attori, di diversa generazione, che formano una "piccola società disoccupata" interpretando vari ruoli in un gioco cinico ed esilarante. Personaggi che si dibattono in una lotta senza esclusione di colpi per conservare o trovare lavoro, una lotta del tutti contro tutti, in cui non mancano slanci d'amore, ingenuità e momenti di grande illusione. Una commedia contemporanea dove ogni scena apparentemente reale, attraverso lo humour e il paradosso, viene portata ad estreme conseguenze tragicomiche. Il testo di Rémi De Vos tocca quasi tutti i ruoli che attualmente offre il mercato del lavoro: il precario, il disoccupato, il freelance, l'occupato a tempo indeterminato o l'occupato in via di licenziamento. Una Piccola Società Disoccupata che riflette sul passato e sul futuro, su cosa avviene in una società centrata sul lavoro quando il lavoro viene a mancare.