Catanzaro
 

Lamezia Terme (Cz). Armi e esplosivi in casa, nuovo arresto per indagato usura

Il gip del Tribunale di Lamezia Terme Emma Sonni, su richiesta del procuratore Salvatore Curcio e del pm Giuseppe Falcone, ha emesso una nuova ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Carmelo Furci, l'uomo arrestato il 12 novembre scorso per usura ed estorsione. Il nuovo provvedimento fa riferimento alle armi trovate nel corso di perquisizioni successive all'arresto.

In alcuni appartamenti in uso a Furci, la Guardia di finanza trovo' 7 pistole, dieci caricatori, sette quintali di artifizi pirotecnici di varia categoria, in parte anche clandestini, ed un ordigno costruito artigianalmente di circa un chilo con elevata potenzialita' lesiva. Alla luce delle indagini svolte dal Nucleo mobile della Guardia di finanza, la Procura ha richiesto ed ottenuto dal gip l'ordinanza di custodia cautelare che ha comportato un nuovo arresto per Furci con le accuse di detenzione di materiale esplosivo avente caratteristiche di micidialita', detenzione abusiva di armi comuni da sparo, tra le quali anche clandestine e relativo munizionamento, nonche' ricettazione per aver detenuto le armi provento di furto ed altre di origine delittuosa perche' con matricola abrasa e per aver ricettato indumenti in dotazione alla polizia penitenziaria.