Consiglio regionale, Di Natale (Iric): "Ieri brutta pagina per la Calabria e per gli operatori turistici balneari"

"Respingendo la mozione n. 15 del 18/05/2020 - commenta il Segretario-Questore Graziano Di Natale - il Consiglio regionale ha scritto ieri una brutta pagina per la Calabria e per gli operatori turistici balneari".

"Con la mozione avevo proposto semplicemente l'istituzione presso le Asp di una Commissione medica con la presenza di un infettivologo per affiancare gli operatori turistici nella gestione delle misure di prevenzione al Covid-19. Composta esclusivamente da medici in sintonia con gli uffici di prevenzione, tale Commissione - evidenzia Di Natale - non avrebbe comportato nessun costo perché concepita esclusivamente a supporto di quanti in questa fase vivono i disagi e la difficoltà di garantire la sicurezza dei cittadini".

"Prendo atto che questa maggioranza abbia inteso bocciare la mia proposta mentre, mesi addietro, senza colpo ferire, aveva approvato l'istituzione di una Commissione consiliare che costa ai calabresi quasi 500 mila euro l'anno. Dinanzi a tale modus agendi e all'incapacità di discernimento occorre aprire in Calabria una pagina nuova - conclude l'esponente politico - un'alternativa che non sia solo di uomini ma anche di idee. Ecco il nuovo orizzonte che servirebbe alla nostra terra".