Vitalizi regionali, Azione riformista: “Grave errore da parte del Pd calabrese”

"Temono lo scioglimento anticipato del Consiglio regionale e, come suol dirsi, si 'purgano in salute'. Un grave errore quello commesso da Pippo Callipo e dal Pd calabrese per essere stati tra i proponenti e aver votato la legge regionale che consente ai consiglieri regionali che decadono dall'incarico o che addirittura non svolgono la funzione per l'intera legislatura di ottenere il vitalizio.

Un errore a cui bisogna porre rimedio: fare autocritica e presentare un disegno di legge di abrogazione da sottoporre al riesame ed alla approvazione nella prossima seduta del Consiglio Regionale.
Non bisogna però fare di tutti le erbe un fascio, va dato atto a Nicola Irto, attuale consigliere regionale del Pd e già presidente del Consiglio regionale della Calabria di non aver votato questa legge. Facciamo appello, inoltre, alla presidente della Giunta regionale on. Iole Santelli, affinché aderisca a questa proposta, magari, ricorrendo persino alla richiesta del voto di fiducia sul provvedimento di revoca. Le ragioni a sostegno di questa scelta sono molteplici.

"Infatti, invece di preoccuparsi di come fronteggiare la condizione di povertà in cui si trova il 40% della società calabrese, si impegnano unicamente ad assicurarsi le garanzie di un privilegio di casta.Ciò che è ancora più grave è che si riconosce, con questa legge, il vitalizio a coloro i quali decadono da consiglieri regionali perché non aventi titolo per essere proclamati eletti.

Dal punto di vista propriamente politico, infine, appare che questa sia una vera e propria "legge manifesto" del timore che l'attuale legislatura possa concludersi anticipatamente. Ciò probabilmente è espressione della consapevolezza degli uni che il centrosinistra sia stato devastato dai commissari del PD del Nazareno e degli altri preoccupati che lo stesso centrodestra versi in una condizione di crisi politica irreversibile, a soli pochi mesi dalle elezioni regionali".

E' quanto si legge in un comunicato stampa di Azione Riformista-Pd Calabria.