Pd, Ambrogio: "Rinvio congresso ennesima figuraccia partito regionale"

"Nonostante qualche settimana fa l'assemblea regionale avesse dato l'ok alla celebrazione del congresso per scegliere il nuovo segretario Dem, e scelto finanche la data del 23 giugno, ieri è arrivato in maniera prevedibile lo stop romano.
Naturalmente non ha colto nessuno di sorpresa in Calabria dal momento in cui da quattro anni a questa parte assistiamo a rinvii su rinvii dettati dal volere romano che ha sempre cercato uomini compiacenti da piazzare sui territori". Lo scrive Marco Ambrogio, membro del Pd.

"Per far rinascere il partito in Calabria serve un netto distacco con gli attuali metodi e con le attuali e ultime gestioni.
Bisogna avere il coraggio di ribellarsi aprendo alle nuove generazioni che oggi ripudiano e rifiutano questo modo di fare politica.
La Calabria indietreggia giorno dopo giorno e la risposta che offriamo come partito è quello della litigiosità e della divisione sul nulla. E finanche la celebrazione di un congresso che potrebbe ridare speranze di rilancio e di rinascita per nuove generazioni diventa una corsa sfrenata alla spartizione.
Il tempo sta per scadere e giornate come quella di ieri, che rispecchia il recente passato non fanno altro che allontanare le persone perbene da un partito che aveva creato grandi speranze".