Agorà
 

Reggio: il 15 febbraio Cordova presenta "Gotha" con il Circolo Calarco

Cordova locandina 1 copy 620x886Sabato 15 febbraio 2020 alle ore 18.30 il Circolo Guglielmo Calarco- Cooperativa V.Veneto, presso la sede di Via Amerigo Vespucci n 10/g, presenta "Gotha – il legame indicibile tra 'ndrangheta, massoneria e servizi deviati", edito da Paper First, collana di libri del Fatto Quotidiano, e con la prestigiosa prefazione del procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho. "Gotha" affonda le proprie radici nella storia della 'ndrangheta, svelando e analizzando i legami con la massoneria, gli ambienti eversivi e il mondo delle Istituzioni. Attraverso un percorso, che nasce dagli anni '60 e che arriva all'attualità, il volume indaga sul lato più oscuro della criminalità organizzata, con l'obiettivo di scrostare l'immagine – tuttora presente, soprattutto fuori dalla Calabria – di una 'ndrangheta agro-pastorale, fatta di riti ancestrali e folklore. Una 'ndrangheta che invece si infiltra ovunque: nella politica, nell'economia, nel sociale, nella chiesa e negli ambienti para-istituzionali, come la massoneria e i servizi segreti deviati. E' infatti la massoneria il ponte per raggiungere quella "zona grigia" in cui convergono istituzioni, imprenditoria e criminalità organizzata. Dalla lettura del libro emergono amicizie, relazioni e collegamenti di livello altissimo da parte di alcune tra le famiglie più potenti della 'ndrangheta Claudio Cordova è fondatore e direttore del quotidiano online "Il Dispaccio". Ha lavorato per diverse testate calabresi, occupandosi di cronaca nera e giudiziaria e di giornalismo investigativo. Nel 2014 è stato nominato consulente esterno della Commissione Parlamentare Antimafia. Ha vinto diversi premi per l'attività giornalistica, tra cui quello del Coordinamento Nazionale Riferimenti, "Giornalismo in trincea", il premio giornalistico "Letizia Leviti", il premio giornalistico "Arrigo Benedetti" e il Premio all'Eccellenza e all'Innovazione. Fa parte della rete IRPI-Correctiv per la pubblicazione di inchieste sulla criminalità organizzata, pubblicando sul Dispaccio il versante calabrese delle vicende, e portando un grande contributo come presenza sul campo. Ha pubblicato i libri "Terra venduta. Così uccidono la Calabria – Viaggio di un giovane reporter sui luoghi dei veleni" (Laruffa, 2010) e "Il sistema Reggio" (Laruffa, 2013). Nel 2018 ha pubblicato il documentario girato in Messico da freelance "La terra degli alberi caduti", su narcotraffico, corruzione e desaparecidos. Nel 2019 ha ricevuto il Premio Nazionale Paolo Borsellino per il giornalismo. Conversa con l'autore Fabio Cuzzola.